I migliori laghi della Lombardia da scoprire

Posted on 537 views

Lo sapete che la Lombardia è la regione dei laghi? E che se ne possono contare anche più di 15? La regione è costellata da molti laghi di piccole e grandi dimensioni, oggi vi parlerò dei 4 principali, che ho avuto la possibilità di visitare durante il mio blogtour con inLombardia , l’ente turistico ufficiale della Regione.

Lago D’Iseo:

Da non perdere: Il museo della rete e della memoria, situato nella piccola località di Porto di Siviano, al suo interno vi è una collezione privata di documenti, fotografie storiche ed oggetti sul mondo della pesca. Retificio Novali: una fabbrica tipica di reti da pesca e non solo!

Il Lago d’Iseo appartiene alla categoria dei grandi laghi di origine glaciale. È per ampiezza il quarto lago della Lombardia. Al centro del lago si trova Monte Isola, la più grande isola abitata dei laghi europei. Il porto più agevole da cui partire alla scoperta del Lago d’Iseo è Sulzano. Questo è un pittoresco golfo e riferimento principale per raggiungere Monte Isola, grazie alle sue frequenti corse. Non a caso Monte Isola è uno dei Borghi più belli d’Italia (in tutto 15), grazie al paesaggio lacustre e collinare allo stesso tempo. Il paese più facilmente raggiungibile dal porto è Peschiera Maraglio ed offre, sul lungolago, ristoranti, servizi e negozi.
Lago Iseo Lake Island Alessandro Carai Sevina Metodieva Travel Through Fashion

 

Lago Di Garda:

Il più grande d’Italia, i cui magnifici paesaggi sono stati ammirati ed apprezzati da celebri personaggi come Catullo, Dante Alighieri, Goethe, Byron, Stendhal e Gabriele D’Annunzio. Sul lago si affacciano suggestive cittadine come Sirmione con le Grotte di Catullo e Gardone Riviera, con la sua magica atmosfera liberty, in cui è situata la dimora di Gabriele D’Annunzio. Il Garda permette ai visitatori di ritagliarsi una vacanza su misura: dai tranquilli borghi agli affollati centri paesani pieni di vita, dai lidi ideali per le famiglie ai parchi divertimento, dai parchi naturali alle terme.

Famoso nel territorio di Gardone Riviera è il Vittoriale degli Italiani, ultima dimora di Gabriele D’Annunzio, divenuta oggi una fondazione aperta al pubblico. Il Vittoriale degli Italiani si estende per nove ettari, sulle colline del Gardone Riviera, in una posizione panoramica sul Lago di Garda.

Lago Garda vittoriale degli italiani Lombardia Alessandro Carai Sevina Metodieva
vittoriale degli italiani lombardia lago di garda vista fiori panorama

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Prioria, assieme ai giardini del Vittoriale, merita una visita approfondita. Sebbene all’interno della Prioria non si possano fare foto, state certi che le bellezze che ammirerete al suo interno non le dimenticherete mai. La visita guidata dura 40 minuti circa e si percorrono tutte le sue stanze. L’ingresso, stretto e cupo, si suddivide in un due sale d’attesa: quella di sinistra per gli ospiti graditi e quella di destra per quelli non graditi (FUN FACT: si narra che in questa sala d’attesa, chiamata Stanza del Mascheraio, D’Annunzio fece attendere Benito Mussolini per parecchio tempo). Tutta la Prioria si presenta cupa e poco illuminata, il che le dona un fascino suggestivo (D’Annunzio soffriva di fotofobia e doveva proteggersi dalla luce del sole).

Proseguendo si passa per la Stanza della Musica e la Sala del Mappamondo: quest’ultima è la biblioteca principale in cui sono collocati più di 30000 libri raccolti da D’Annunzio nel corso della sua esistenza. In entrambe le stanze si può notare l’ammirazione che provava per Dante, infatti è esposta una copia originale dell’Inferno del 1920. Sono conservati anche alcuni cimeli di Napoleone, tra cui una maschera funeraria. Vi è anche un elogio alla compagna del poeta, Luisa Baccara, con un magnifico organo, che lei era solita suonare.

La Camera da letto di D’Annunzio, è preceduta dalla Zambracca: un’anticamera che fungeva da guardaroba e da studio, in cui D’Annunzio custodiva tutti i suoi medicinali (era anche ipocondriaco) e la scrivania su cui fu trovato morto a causa di un ictus all’età di 74 anni. Sulla sua scrivania ci sono ancora oggi i suoi occhiali da vista. La camera da letto, invece, è fitta di oggetti, rappresenta a pieno la personalità del poeta e del suo amore per il bello. Vi si possono trovare versi di Dante e il motto “Genio et Voluptati”.

Lo Studio del poeta è chiamato Officina. Per accedervi bisognava chinare la testa, la porta era volutamente più bassa, per far chinare gli ospiti al cospetto dell’arte. L’Officina è l’unica stanza in cui vi è un’illuminazione naturale ed arredata interamente con il rovere chiaro. Quando vi si accede, il tempo sembra essersi fermato e tutto è esattamente come D’Annunzio lo lasciò.

Lo Scrittoio del Monco invece è la stanza per la corrispondenza. Entrando, si nota subito la scritta “Recisa quiescit” con la scultura di una mano sinistra tagliata. D’Annunzio non voleva sbrigare la corrispondenza, soprattutto quella dei suoi creditori, e ironicamente si dichiarava monco perciò impossibilitato a rispondere alle lettere.

Ed infine la Sala della Cheli in cui D’Annunzio era solito ricevere ospiti a tavola. Questa sala si presenta con la tavola pronta e decorata, in stile art déco, su cui poggia una tartaruga in bronzo, regalo della marchesa Luisa Casati, un “talismano” contro l’ingordigia dei suoi ospiti.

Insomma, la Prioria è in tutto e per tutto avvolta dalla personalità di D’Annunzio. La sua visita è immancabile, soprattutto per capire meglio la personalità eclettica e dandy dell’esteta, il Vate d’Italia.

Se avete ancora un po’ di tempo libero e siete disposti a spostarvi di pochi km, merita una visita Toscolano Maderno con l’Antica Cartiera del Garda.

L’antica Cartiera Toscolano 1381 mantiene tutt’oggi la raffinatezza di un tempo. La loro produzione di carta, ha una storia lunghissima, risalente alla Repubblica di Venezia. All’interno del laboratorio si respira un’aria tradizionale e antica, i prodotti e servizi che offrono vanno dalle partecipazioni di nozze, ai menu da ristorante, il tutto utilizzando fibre grezze e cotone. All’interno del laboratorio è possibile partecipare ad un workshop in cui ci si può sbizzarrire a creare in prima persona la carta, esperienza unica e assolutamente da provare.

antica cartiera lago di garda lombardia carta fatta a mano

Lago Idro:

Benvenuti in Valle Sabbia, in provincia di Brescia, terra del Lago Idro, delle attività all’aperto e dello sport. È il meno conosciuto e frequentato, ma non per questo da sottovalutare. Offre dei paesaggi da togliere il fiato e una serenità e un silenzio difficilmente dimenticabili. Il Lago di Idro è situato ai piedi delle Piccole Dolomiti, è quasi da considerare un lago di montagna. L’ampiezza del paesaggio la rende una location perfetta per ogni genere di sport come la vela, il windsurf, ciclismo, hiking, trekking, ma anche piacevoli passeggiate con le Piccole Dolomiti come sfondo.

Vi consiglio poi di fare visita alla Rocca d’Anfo, costruita nel XV secolo con un duplice scopo: difensivo e strategico allo stesso tempo. Nel corso della Prima Guerra Mondiale perse la sua funzione strategica e fu utilizzata come magazzino e deposito munizioni. Le visite guidate, che possono durare da 2 a 4 ore, attraversano alcuni dei luoghi più importanti della Rocca, tra cui la zona veneziana vicino al lago, gli alloggi dei soldati e l’osservatorio. Il tutto è immerso in una cornice suggestiva che offre dei panorami da togliere il fiato!

Per la visita alla Rocca d’Anfo, si consiglia una previa prenotazione ed un abbigliamento adeguato come k-way, scarpe da trekking e delle scorte d’acqua. Durante l’estate è previsto anche un pic-nic notturno sotto le stelle.

rocca d'anfo lago d'idro lombardia
rocca d'anfo trekking lado idro lombradia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo la visita alla Rocca d’Anfo, si scende verso il sentiero e a pochi passi, affacciato sempre sul Lago d’Idro, vi consiglio un pasto caldo al Ristorante da Genny, di conduzione famigliare, che offre uno scenario rilassante, circondato dalla natura. Il ristorante offre del buonissimo pesce di lago, ma anche carne. Si distingue per l’utilizzo di materie prime fresche e di alta qualità ed il pesce servito proviene direttamente dal Lago d’Idro.

lago idro alessandro carai lombardia barca sole

 

Lago Maggiore:

Laveno Mombello è la capitale turistica della sponda orientale del Lago Maggiore ed è la sede municipale del comune di Laveno Mombello. Importante è soprattutto il porto turistico. Sopra il paese si erge il monte Sasso del Ferro, che è possibile raggiungere tramite una funivia che rappresenta uno dei punti panoramici più frequentati del Lago Maggiore, non solo dai turisti ma anche dagli appassionati di deltaplano e parapendio. Grazie alla funivia potete salire comodamente fino alla sommità del monte Sasso del Ferro (mt. 1062) da cui si può ammirare, durante la corsa, un incantevole panorama sul Lago Maggiore e le Alpi. Una volta in cima, per i più temerari, potete decollare con il deltaplano o parapendio, oppure lanciarvi all’avventura con la mountain bike per ben 7 piste dedicate!

FUNIVIA LAVENO MOMBELLO PANORAMA RIFUGIO
Funivia laveno mombello lombardia rifugio vista panoramica

Una volta arrivati in cima, al ristorante, è possibile gustare i migliori piatti della tradizione locale su una magnifica terrazza panoramica che vi lascerà a bocca aperta. Tra le specialità: le pappardelle al ragù di cinghiale o la polenta con cinghiale e funghi porcini.

Ultimo, ma non per importanza, la sommità presenta anche un Hotel- The Hotel Funivia, che gode di ogni confort e renderà il vostro soggiorno ancora più unico come il panorama che potrete godere da ognuna delle 18 camere da poco restaurate.

laveno mombello lombardia polenta cinghiale e funghi porcini

Insomma, per concludere, sia che voi preferiate il relax e le lunghe passeggiate in mezzo alla natura, sia che preferiate gli sport adrenalinici e le emozioni forti, e qualche visita culturale, la Lombardia è in grado di soddisfare a pieno ogni vostra esigenza.

Per sapere cosa fare in tre giorni in Lombardia, cliccate qui.

 

 

I migliori laghi della Lombardia da scoprire
” alt=”” />

Subscribe so you don’t miss a post

Sign up with your email address to receive news and updates!

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *

No Comments Yet.

Sign up to receive exclusive content updates, fashion & beauty tips!

Previous
Monza: Cosa vedere in un giorno
I migliori laghi della Lombardia da scoprire